Come Fare Esercizi di Acquagym

Ci vuole molta costanza per raggiungere determinati risultati, ma acquagym, esattamente come palestra, tonifica e rafforza la massa muscolare, ma risulta essere un allenamento certamente più piacevole e rilassante, dato che è in acqua e non si suda, oltre che i movimenti sono accompagnati da una gravità differente.

I primi esercizi di riscaldamento in acqua, sono semplici passi o balzi in avanti lungo tutto il bordo della piscina, da ripetere per 1-2 volte. Ripetere l’esercizio anche andando all’indietro e facendo un twist ovvero un movimento oscillante del bacino a destra e sinistra. Quest’ultimo è anche un’ottimo massaggio della schiena.

Proseguendo con l’allenamento in acqua, si potranno esercitare i muscoli dei bicipiti e tricipiti, anche con l’ausilio di pesi in materiale apposito per acquagym. Ad esempio, per i tricipiti (muscoli dietro al braccio sopra al gomito fino alla spalla), ci si immergerà in acqua fino al collo e poi, partendo a braccia tese in verticale con schiena leggermente in avanti, si effettueranno movimenti ad angolo retto estendendo le braccia all’indietro, ma facendo in modo di tenere sempre ferma la posizione del gomito (che fa da leva).

Stessa cosa per i bicipiti e spalle, che devono essere sempre sotto l’acqua e che dovranno anche loro sentire l’attrito dell’acqua stessa per poter far lavorare la massa muscolare. Anche l’allenamento delle gambe ha la sua importanza, soprattutto per coloro che possono avere dei problemi circolatori: aiutandosi con un tubo di materiale apposito per acquagym o con una tavoletta per nuoto, simulare movimenti come la bicicletta o la rana, mantenendo però la schiena in posizione verticale e restando come se fossimo in piedi in sostanza.

Lascia un commento