Come Preparare Torta ai Mirtilli

Questa ricetta ti insegna come preparare un buona torta ai mirtilli, è una ricetta da leccarsi i baffi. Ingredienti genuini e naturali sono alla base di questa preparazione che renderà la nostra torta unica nel suo genere. La preparazione non è difficile, basta seguire i miei consigli.

Occorrente
400g. di farina, 200g. di margarina, 100g. di zucchero, 1 vasetto di confettura di mirtilli, latte quanto basta.

Incominciamo a modellare energicamente la nostra farina insieme alla margarina e le uova, sul nostro tavolo da cucina.
Aggiungiamo lentamente anche la confettura di mirtilli e lo zucchero. Se il composto lo vediamo molto duro, aggiungiamo del latte tiepido.
Lavoriamolo un fino a quando vediamo che sia tutto unito, senza che vi siano grumi.

Dopo questo primo procedimento, prendiamo una casseruola che metteremo poi in forno e imburriamola abbondantemente e infariniamola, così eviteremo che la nostra torta si attacchi ai bordi e sul fondo di essa.
Versiamo il nostro composto nella casseruola e sbattiamola sul tavolo così da potersi stendere piana sulla nostra casseruola.

Dopo aver steso l’impasto, mettiamo tutto in forno a 200°c. per circa un’ora, un’ora e mezza.
Controlliamo la cottura della stessa mediante uno stecchino, bucherellando una parte del composto.
Se vediamo che lo stecchino è asciutto, allora la torta è pronta. Aprire un pochino il forno per farla asciugare ancora qualche minuto.
Usciamola dal forno e dopo serviamo.

Come Preparare il Cemento

Per cemento si intende una varietà di materiali da costruzione, che mescolati all’acqua diventano adesivi. A questa pasta cementizia si può aggiungere sabbia, ghiaia o pietrisco a seconda del caso. Se state facendo dei piccoli lavoretti in casa e volete ottenere un buon cemento, seguite questa guida e ne rimarrete soddisfatti.

Iniziate procurandovi un piccolo sacco di cemento 325, una cazzuola, un secchio vuoto, un secchio pieno d’acqua e un bicchiere capiente. Il primi due sono facilmente reperibili nei negozi di bricolage o in ferramenta, le altre cose invece potete trovarle in tutti i negozi di articoli per la casa. Fatto ciò prendete il bicchiere e riempitelo totalmente di cemento.

Vuotatelo dentro al secchio vuoto e ripetete il procedimento per quattro volte. Fatto ciò, prendete il bicchiere e riempitelo fino all’orlo di acqua, versate questa dentro al secchio col cemento, poi prendete la cazzuola e iniziate ad impastare con forza fino ad ottenere un composto medio denso.

Se il vostro obiettivo richiede maggior quantitativo di cemento, occorre utilizzare per il cemento quantità che siamo dei multipli di quattro, mentre l’acqua deve sempre e comunque essere un quarto del cemento. Infatti il rapporto cemento-acqua, è 4-1, ossia quattro parti di cemento e una d’acqua, e così via seguendo questo principio.

Come Preparare una Torta al Cioccolato Bianco

Ecco a voi una ricetta che se amate il cioccolato ma in particolar modo quello bianco, vi farà impazzire. Questa è una torta sicuramente non ipocalorica, ma ogni tanto se vi va di fare uno strappo alla regola (e alla dieta!) rimarrete davvero senza parole per la bontà di questo dolce molto elegante.

Occorrente
60 gr di cacao amaro
125 gr di burro
180 gr di zucchero
3 uova
300 gr di farina autolievitante
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 dl di latte

Per la glassa
80 gr di zucchero
1 uovo
100 gr di burro
250 gr di cioccolato di copertura bianco
Un pizzico di cremor tartaro
PER LO SCIROPPO
150 gr di marmellata di lamponi
5 cucchiai di liquore al lampone

In una terrina mescolate il cacao setacciato con 125 ml di acqua bollente, in modo da ottenere un miscuglio liscio e omogeneo; lasciate raffreddare. Sbattete il burro nel frullatore finchè non diventa cremoso, aggiungete lo zucchero, poi un uovo dopo l’altro. Amalgamatevi la pasta di cacao; riducendo al minimo la velocità del frullatore, aggiungete la farina setacciata con il bicarbonato, alternandola al latte.

Dividete l’impasto in tre tortiere imburrate e spolverizzate di farina; infornatele e cuocete per circa 20 minuti. Preparate ora la glassa. Versate nel pentolino lo zucchero, 50 ml d’acqua e il cremor tartaro; fateli andare a fuoco dolce sino a che lo zucchero non sarà ben sciolto, e quindi portatelo alla temperatura di 115°C.

Aggiungete questo sciroppo precedentemente ottenuto all’uovo sbattuto: gradualmente, mescolando di continuo finchè il composto sarà a temperatura ambiente. Sempre continuando a sbattere, unite il burro tagliato a dadini e per ultimo il cioccolato bianco, sciolto a bagnomaria con l’aggiunta dell’acqua.

Riscaldate la marmellata di lamponi e unitevi il liquore, mescolando bene. Sistemate il primo strato di torta su un piatto, bagnatelo con lo sciroppo di lamponi e poi spalmatelo con un terzo della glassa al cioccolato bianco; ripetete la stessa operazione con gli altri strati, quindi ricoprite la torta con la glassa, accuratamente. Decorate a piacere.

Come Preparare Torta all’Amarena

Questa torta può essere realizzata anche con una confezione già pronta di pasta per dolci, a base di farina integrale. Naturalmente il gusto ne risentirà e mancherà, nella frolla confezionata, la farina di soia presente nella ricetta originale.

Occorrente
225 g di prugne tagliate a metà e private del nocciolo
3-4 mele tagliate a metà private del torsolo e tagliate a fettine
2-3 grosse banane mature sbucciate e affettate

Per la frolla
150 g di farina preferibilmente integrale
25 g di farina di soia
Una presa abbondante di sale macinato fresco
175 g di burro senza sale tagliato a pezzetti piccoli
2 tuorli
2 cucchiai di miele
Scorza di una piccola arancia grattugiata

Per la gelatina
4 cucchiai di sciroppo d’acero
25 g di burro
Una tazza di anacardi o di noci macadamia lievemente tostate e tritate grossolanamente
2 cucchiai di semi di sesamo lievemente tostati

Preparare la base, setacciate le farine e il sale in una terrina capiente, fate un buco nel centro e unite il burro a dadini. Amalgamate delicatamente. In una terrina più piccola sbattete i tuorli con il miele e 3 cucchiai d’acqua. Aggiungete la miscela alla farina insieme alla scorza d’arancia. Lavorate l’impasto con la punta delle dita fino a quando gli ingredienti saranno ben amalgamati (potrebbe essere necessaria dell’altra acqua).

Arrotolate la pasta in una palla e impastatela brevemente. Srotolatela su una superficie lievemente infarinata e rivestite una teglia per torta a fondo basso del diametro di 25 cm. Lasciate il resto della pasta in frigorifero. Preriscaldate il forno a 190 °C. Disponete la frutta sulla base realizzando dei cerchi concentrici a partire dal centro con le prugne a metà con la parte tagliata verso il basso poi la mela, quindi le banane all’esterno.

Cuocete nel forno per 20-30 minuti fino a quando i bordi della pasta saranno ben dorati e la frutta sarà morbita. Nel frattempo preparate la gelatina mescolando lo sciroppo d’acero e il burro in un pentolino. Appena comincia a bollire, smettete di mescolare e lasciatelo sobbollire fino a quando comincerà ad addensarsi. Togliete dal fuoco e immergete il pentolino in acqua fredda per arrestare il processo di cottura. Tenete in caldo. Quando togliete la torta dal forno versate la gelatina uniformemente sulla superficie e cospargete con i semi e la frutta secca tritata. Servite la torta tiepida.

Come Fare la Pasta Sfoglia

Tra gli impasti più conosciuti ma anche di più difficile realizzazione, la pasta sfoglia è largamente usata in cucina, sia versione dolce che salata, è un insieme equilibrato di farina e burro che insieme all’acqua e alle mani freddissime sono i segreti per un risultato davvero speciale.

La pasta sfoglia può essere preparata con dispositivi appositi, relativamente ai quali è possibile vedere questa guida sulle impastatrici, ma in questo articolo spieghiamo come fare la pasta sfoglia a mano.

Occorrente
500 gr di farina bianca
500 gr di burro
10 gr di sale fino

Poni la farina a fontana, metti al centro 2,5 decilitri di acqua, il sale e lavora brevemente fino a quando l’impasto sarà bene amalgamato. Fai un panetto, incidilo a croce sulla superficie perché perda l’elasticità, sistemalo in un contenitore infarinato, coprilo con un canovaccio e fallo riposare in luogo fresco per 30 minuti. Nel frattempo, lavora il burro dandogli la forma di un rettangolo. Avvolgilo in un foglio di pellicola trasparente e mettilo nella parte meno fredda del frigorifero.

Con un matterello stendi la pasta sulla spianatoia leggermente infarinata, dandole la forma di un quadrato di circa 30 centimetri di lato. Togli il burro dal frigorifero, mettilo tra 2 fogli di pellicola trasparente e battilo un poco con il matterello per ammorbidirlo e renderlo omogeneo; sistemalo quindi trasversalmente al centro della pasta. Ripiega sul burro al centro i 4 angoli della sfoglia in modo da racchiuderlo completamente. Infarina leggermente la spianatoia e tira la pasta, delicatamente e velocemente, fino a ottenere una striscia lunga circa 60 centimetri.

Ripiega la sfoglia in 3 parti (primo giro), rigirarla sull’altro lato e stendila ancora per 60 centimetri di lunghezza. Ripiegala ancora in tre parti (secondo giro) e avvolgila con un foglio di pellicola trasparente. Poni la pasta in frigorifero e falla riposare per un’ora. Ripeti ancora una volta le operazioni di impasto precedenti infarinando leggermente la spianatoia. Poni di nuovo la pasta sfoglia nel frigorifero e falla riposare per almeno 2 ore. Un’ora prima di utilizzarla, dai altri 2 giri alla pasta sfoglia.