Browse Category: Casa

Come Fare il Profiterol

Ogni volta che andate in pasticceria, li vedete: bellissimi, sembra che ti dicano “Mangiami!”. Sto per scrivere la ricetta per fare i Profiterol in maniera semplice, in pochi passi, in bianco o in nero a seconda dei tuoi gusti e delle tue preferenze.

Occorrente
250 gr di acqua
100 gr burro
250 gr di farina
4 uova

Vi siete procurati tutti gli ingredienti? Li avete davanti a voi e, di conseguenza, siete pronti ad inizare? Mettete l’acqua sul fuoco insieme al burro e, a fuoco basso, attendete che il burro si sciolga, dando una girata ogni tanto così da far amalgamare l’acqua con il burro. Dovrete attendere circa 2 minuti prima che questo sia pronto.

Mentre l’acqua e il burro ormai sciolto saranno ancora caldi, aggiungete poco a poco la farina, mescolando continuamente e non facendo formare grumi (altrimenti la ricetta non sarà portata a termine in maniera corretta). Aiutatevi con una cucchiarella di legno, che vi permetterà di rompere le “palline” di farina che potrebbero formarsi. Tutto questo a fuoco basso.

Ora che l’impasto è quasi terminato, lasciatelo freddare nel recipiente in cui è stato cotto fino a quel momento: non in frigo, ma a temperatura ambiente! Dovrete aspettare circa 15 minuti. A impasto freddo, iniziate a mettere una alla volta le uova intere. Non vi spaventate se all’inizio non si amalgamerà bene: è normale, è il giusto procedimento. L’impasto è pronto: fate tante palline di misura uguale e mettete in forno a 180°, finché non diventeranno dorate e gonfie. Una volta pronti i bigné, riempiteli di crema e posizionateli come più vi piace. Ricopritele con il cioccolato fuso. Servitelo dopo averlo lasciato raffreddare per bene in frigorifero.

Come Fare il Preparato per il Soffritto

Ricetta casalinga per preparare il misto per il soffritto, che puoi anche variare a tuo piacimento, e che si mantiene fino alla fine dei tempi. Puoi risparmiare tempo, avere sempre tutti gli ingredienti insieme nella giusta dose, prepararne una scorta da avere sempre a portata di mano.

Occorrente
0,5 kg. di carote
0,5 kg di sedano
0,5 kg di cipolle
0,5 kg .di sale

Lava e sminuzza le verdure con il mixer. Non trasformarle in pappetta, (a meno che non si voglia poi farne la versione cotta). Versa il tutto in una grande ciotola e mischia con il sale. E’ preferibile sempre usare sale marino integrale, visto che quello che usiamo normalmente viene sbiancato con prodotti chimici.

Fai riposare una notte, coperto con un canovaccio. Prendi cinque o sei barattoli da 350 ml (o utilizza quelli che hai a disposizione, facendoli bollire per 5 minuti e asciugandoli perfettamente, ma cambiando i tappi). Riempi i barattoli con il misto salato e chiudi con un tappo. Mettili da parte, per usarli mano a mano. Un cucchiaino colmo vale un dado, ma regolati a tuo gusto.

Non vanno in frigo, nemmeno dopo che l’hai aperto, a meno che non li tieni all’aria per moltissimo tempo o non sia molto caldo. Il sale funge da conservante. Di questo preparato, ne basta un cucchiaio da soffriggere in olio. Puoi sperimentarne la versione per l’arrosto, (con salvia, rosmarino e aglio), o per i ceci (rosmarino e aglio) oppure arricchire questo preparato di base con prezzemolo, curcuma, ed altre erbe aromatiche.

Come Togliere i Residui Calcarei dalle Bottiglie

Capita a volte di riutilizzare le bottiglie in vetro precedentemente utilizzate, e di trovarvi all’interno dei fastidiosi depositi calcarei, dovuti al lavaggio precedente, e all’asciugarsi dell’acqua stessa all’interno della bottiglia stessa. Ecco allora una guida semplicissima, ma funzionale, con cui potrai risolvere questo inconveniente laddove ti si presenti.

Naturalmente inizia con lo sciacquare la bottiglia in questione, che nel frattempo magari ha anche qualche residuo di polvere che con l’acqua viene via. Non asciugarla all’interno (operazione piuttosto obsoleta) ma asciugane bene solo la parte esterna, in modo da garantirti nella fase successiva una buona presa della stessa.

Metti acqua in un pentolino (più o meno 750 ml per una bottiglia da 1 litro), e ponila sui fornelli. Bada bene che dovrai spegnere la fiamma molto prima che l’acqua giunga ad ebollizione, in quanto questa deve semplicemente risultare tiepida. Una volta tolta la pentola dal fuoco,mescola all’interno dell’acqua un bicchiere di aceto, un pugno di riso e un pugno di sale grosso.

Inserisci questo “miscuglio”all’interno della bottiglia che desideri pulire (ma fai in fretta per non fare raffreddare l’acqua) e scuoti molto bene il tutto per circa un minuto (naturalmente questo dipende dalla quantità di calcare da eliminare). Lascia poi a riposare il tutto per circa un’ora e mezza. Risciacqua il tutto e non vi saranno più residui calcarei sul fondo.

Come Eliminare Graffi da Cd e Dvd

Quante volte ti è accaduto che un dvd con un piccolo graffio presenti dei problemi quanto lo inserisci nel tuo lettore? Quante volte hai pensato di aver perso i tuoi backup a causa di una leggera incisione su un dvd? Ecco una guida che con pochi e semplici passi ti insegnerà come riuscire a rimediare a questi inconvenienti.

Prendete un panno non abrasivo (un vecchio panno per pulire gli occhiali andrà benissimo) e bagnatelo. Strizzatelo bene in modo che rimanga semplicemente umido e passatelo sul dvd rigato (vi assicuro che questo non comporterà problemi per il vostro dvd) in modo da rimuovere polvere ed eventuali altri corpuscoli dalla superficie del dvd stesso.

Mettete un po’ di dentifricio sul panno e stendetelo sulla parte del dvd rovinata. Spalmate il dentifricio facendo dei movimenti circolari che assecondano le linee di scrittura del dvd stesso e senza esercitare una grande pressione. L’operazione richiederà tanto più dentifricio quanto più è rigato il dvd.

Una volta steso il dentifricio, fatelo seccare per qualche secondo e quindi ripulitelo sempre con il vostro panno umido. Dovete cercare di togliere tutto il dentifricio rimanente, sempre usando maniere dolci e movimenti circolari. Una volta che avete pulito bene il dvd, asciugatelo con cura e siete pronti a rimetterlo nel vostro lettore.

Se l’operazione non ha dato i frutti sperati tornate al passo 1 e ripetete con maggiore attenzione tutti i passi. Se, una volta rieffettuata la manovra, il vostro lettore non ne vuol sapere di accettare il dvd vuol dire che i solchi erano troppo profondi e non c’era nulla da fare: il dvd era da buttare! Avete sprecato solo dentifricio.

Come Creare un Portatovaglioli con Mollette di Legno

Con questa guida spiego come creare un originale portatovaglioli da mettere al centro tavola, utilizzando delle comuni mollette per il bucato. Carino da vedersi, potete farlo anche insieme a dei bambini come attività di gruppo, vista la semplicità con cui si può creare.

Per fare questi portatovaglioli non servono abilità particolari, basta solo fare attenzione a non attaccarsi tutte le dita con la colla, e maneggiare con cura la nostra creazione fino a quando la colla non si sarà asciugata e avrà fatto presa tra le singole aste delle mollette. Per questo motivo lo consiglio anche come attività per far divertire i bambini.

Per prima cosa prendi un foglio di giornale, o comunque qualcosa da usare per coprire il ripiano dove lavorerai in modo tale da non dove sporcare tutto con la colla. Adesso prendi le otto mollette di legno e rimuovi la molla centrale metallica in modo tale da separare le due aste della molletta; alla fine avrai a disposizione sedici aste.

Prendi 4 aste e disponile alternando le punte (punta grossa, poi punta sottile e di nuovo grossa etc) mettendo il lato della parte interna (quella dove stava la molla metallica) rivolta verso il basso; metti un poco di colla tra un’asta e l’altra e mettila da parte aspettando che la colla si asciughi.

Mentre aspetti che la base sia pronta, inizia a fare i due laterali. Per far ciò prendi 8 aste per lato e incollale come a formare un ventaglio, disponendole tutte dallo stesso lato come in foto:

Quando sia la base che i laterali saranno ben solidi, attaccali tra di loro regolando la posizione dei ventagli verso il lato esterno, come più piace a te. Una volta finito lascia riposare ancora un pò la colla e poi potrai usarlo, piegando un gruppetto di tovaglioli a metà da punta a punta e inserendoli appunto al centro del portatovaglioli!