Come Fare il Punto Dritto a Maglia

I punti che si possono utilizzare per creare un lavoro a maglia sono diversi. Ne esistono di semplici e molto complicati che rendono un capo più coreografico e bello. Iniziamo conoscendo un punto semplice come il dritto che può essere utilizzato per i primi capi che proverai a realizzare e che comunque è alla base di tutti gli altri.

La maglia dritta o rasata e molto semplice da eseguire. Inizia avviando i punti come fai di solito. Dopo aver avviato la prima fila di punti (che si trovano sul ferro che tieni a sinistra) lavoriamo con il ferro destro. Avvolgi il filo che ciondola sull’indice della mano sinistra. infila la punta del ferro destro nell’asola.

Avvolgi sopra l’asola il filo ben teso che tieni a sinistra dall’alto verso il basso, lascia scivolare il ferro sinistro facendo passare il punto sul ferro destro. All’inizio fai lentamente questo movimento per capire il meccanismo. una volta entrata nell’ottica del lavoro prenderai velocità. Ricomincia il lavoro con tutti gli altri punti.

La nuova maglia che si è formata si trova nel ferro destro. Spostalo sotto l’ascella sinistra, tinei il filo teso con l’indice sinistro e ricomincia il lavoro che hai fatto prima. Il filo che passa sopra l’asola prende il nome di “gettata”. Tieni il filo sinistro sempre ben teso così da ottenere la giusta consistenza delle maglie.

Come Fare il Pudding

Cioccolato, banane e noci, tre gusti che si sposano splendidamente in un dessert ricco e appetitoso. Ricco di cioccolato e delicatamente profumato alla banana, questo pudding farà la gioia dei bambini, e dei più golosi, nonni compresi. Servitelo sempre ben fresco.

Occorrente
100 g di cioccolato fondente
3 banane
80 g gherigli di noci
30 g di pistacchi sbucciati non salati
2 fogli di gelatina
10 cl di panna liquida
80 g di zucchero a velo 1 cucchiaio
2 uova
4 cucchiai di latte
100 g di burro
1 pizzico di sale
Uva
Mandorle sbucciate
Scaglie di cioccolato

Fai amollare i fogli di gelatina in una ciotola d’acqua fredda per 5 minuti. Taglia il burro in pezzi e lascialo ammorbidire a temperatura ambiente. Riscalda il latte. Sgocciola la gelatina aiutandoti con le dita, premendola leggermente, aggiungi il latte ed infine mescola. Rompi 100 g di cioccolato in pezzi, mettilo in una scodella e fallo sciogliere a bagnomaria.

Togli dal fuoco e aggiungi il burro ammorbidito, 2 tuorli d’uovo, 80 di zucchero a velo e il latte con la gelatina.
Mescola tutto con cura. Sbuccia tre banane e schiacciale grossolanamente con la forchetta. Aggiungi alle banane schiacciate 80 g di gherigli di noci e 30 g di pistacchi non salati. Passa il tutto nel robot da cucina. Unisci il composto ottenuto al cioccolato fuso.

Monta a neve 2 bianchi d’uovo, aggiungendo un pizzico di sale, quindi incorporali al resto della preparazione. Versa in uno stampo unico e mettilo al fresco per 2 ore. Sbatti la panna liquida, aggiungendo un cucchiaio di zucchero a velo e continuando a sbattere fino ad ottenere una panna consistente e vaporosa. Sforna il pudding su un piatti di portata e guarniscilo con la panna montata. Decora con scaglie di cioccolato, uvetta e mandorle spellate.

Come Progettare Casa con Computer

Con l’avvicinarsi del nuovo anno si accumulano promesse ed impegni che, una volta smontato l’alberello, spesso facciamo fatica a mantenere. Tra queste, il difficile compito di rinnovare la nostra stanza che, ormai, strabocca di cose fuori posto. Vediamo come creare un progetto 3D per rinnovare l’ambiente.

Il software utilizzato per la creazione di progetti si chiama pCon.planner ed è abbastanza semplice da utilizzare. Tutto quello di cui hai bisogno è di un po’ di tempo e pratica. Per prima cosa nella finestra principale del programma attiva il tab Home e fai click su Parete. Posiziona il puntatore nel riquadro Alto e fai click per specificare il punto di inserimento.

Sposta il puntatore verso sinistra in direzione orizzontale. Digita la lunghezza in metri e premi enter. Crea le altre pareti con lo stesso procedimento. Aggiungi la porta della stanza attraverso la funzione “Crea una Porta” nella barra degli strumenti. Posizione il puntatore sulla parete dove si trova la porta e fai click.

Sempre dalla barra degli strumenti hai accesso a tutte le altre funzioni del programma come, ad esempio, l’aggiunta del pavimento. Puoi, inoltre, scegliere il tipo di tetto da utilizzare o i materiali con cui tappezzare le pareti della tua stanza. Una volta terminato il lavoro puoi effettuare un tour virtuale della tua nuova stanza.

Come Fare il Profiterol

Ogni volta che andate in pasticceria, li vedete: bellissimi, sembra che ti dicano “Mangiami!”. Sto per scrivere la ricetta per fare i Profiterol in maniera semplice, in pochi passi, in bianco o in nero a seconda dei tuoi gusti e delle tue preferenze.

Occorrente
250 gr di acqua
100 gr burro
250 gr di farina
4 uova

Vi siete procurati tutti gli ingredienti? Li avete davanti a voi e, di conseguenza, siete pronti ad inizare? Mettete l’acqua sul fuoco insieme al burro e, a fuoco basso, attendete che il burro si sciolga, dando una girata ogni tanto così da far amalgamare l’acqua con il burro. Dovrete attendere circa 2 minuti prima che questo sia pronto.

Mentre l’acqua e il burro ormai sciolto saranno ancora caldi, aggiungete poco a poco la farina, mescolando continuamente e non facendo formare grumi (altrimenti la ricetta non sarà portata a termine in maniera corretta). Aiutatevi con una cucchiarella di legno, che vi permetterà di rompere le “palline” di farina che potrebbero formarsi. Tutto questo a fuoco basso.

Ora che l’impasto è quasi terminato, lasciatelo freddare nel recipiente in cui è stato cotto fino a quel momento: non in frigo, ma a temperatura ambiente! Dovrete aspettare circa 15 minuti. A impasto freddo, iniziate a mettere una alla volta le uova intere. Non vi spaventate se all’inizio non si amalgamerà bene: è normale, è il giusto procedimento. L’impasto è pronto: fate tante palline di misura uguale e mettete in forno a 180°, finché non diventeranno dorate e gonfie. Una volta pronti i bigné, riempiteli di crema e posizionateli come più vi piace. Ricopritele con il cioccolato fuso. Servitelo dopo averlo lasciato raffreddare per bene in frigorifero.

Come Fare Esercizi di Acquagym

Ci vuole molta costanza per raggiungere determinati risultati, ma acquagym, esattamente come palestra, tonifica e rafforza la massa muscolare, ma risulta essere un allenamento certamente più piacevole e rilassante, dato che è in acqua e non si suda, oltre che i movimenti sono accompagnati da una gravità differente.

I primi esercizi di riscaldamento in acqua, sono semplici passi o balzi in avanti lungo tutto il bordo della piscina, da ripetere per 1-2 volte. Ripetere l’esercizio anche andando all’indietro e facendo un twist ovvero un movimento oscillante del bacino a destra e sinistra. Quest’ultimo è anche un’ottimo massaggio della schiena.

Proseguendo con l’allenamento in acqua, si potranno esercitare i muscoli dei bicipiti e tricipiti, anche con l’ausilio di pesi in materiale apposito per acquagym. Ad esempio, per i tricipiti (muscoli dietro al braccio sopra al gomito fino alla spalla), ci si immergerà in acqua fino al collo e poi, partendo a braccia tese in verticale con schiena leggermente in avanti, si effettueranno movimenti ad angolo retto estendendo le braccia all’indietro, ma facendo in modo di tenere sempre ferma la posizione del gomito (che fa da leva).

Stessa cosa per i bicipiti e spalle, che devono essere sempre sotto l’acqua e che dovranno anche loro sentire l’attrito dell’acqua stessa per poter far lavorare la massa muscolare. Anche l’allenamento delle gambe ha la sua importanza, soprattutto per coloro che possono avere dei problemi circolatori: aiutandosi con un tubo di materiale apposito per acquagym o con una tavoletta per nuoto, simulare movimenti come la bicicletta o la rana, mantenendo però la schiena in posizione verticale e restando come se fossimo in piedi in sostanza.