Browse Category: Casa

Come Rivestire una Rubrica

Rinnova in modo creativo la tua rubrica rivestendola di foglie e francobolli nelle tonalità del rosso. Troverai tutte le indicazioni per poter procedere nei passi che seguono. Ci vorranno due ore e 30 minuti al completamento del lavoro e una particolare attenzione.

Per realizzare le sagome, con la matita copia sulla carta da lucido i motivi delle foglie ingranditi. Volta il foglio e ricalca il segno a matita sul cartoncino. Ritaglia ogni motivo. Recupera buste o cartoline con francobolli rossi. Staccali immergendoli per pochi istanti in acqua, quindi falli asciugare sulla carta assorbente.

rubrica

Incolla i francobolli alla rinfusa sul lato adesivo di una o due etichette, sovrapponendoli in parte. Usando le sagome, disegna il contorno delle foglie sul lato delle etichette non ricoperto dai francobolli. Ritaglia accuratamente ogni foglia seguendo il tracciato con le forbici da decoupage. Spalma la colla vinilica sulla copertina stesa della rubrica e rivestila con la carta kraft rossa, ripiegando sul retro l’eccedenza.

Incolla cinque francobolli sul dorso. Taglia a metà il nastro di organza rosso e incollalo all’interno della copertina, sia davanti che dietro. Rinforza il fissaggio con un rettangolo di carta kraft incollata sull’estremità del nastro. Incolla sulla copertina tre foglie di francobolli, orientandole in direzioni diverse. Completa la composizione incollando tre francobolli negli spazi rimasti liberi.

Come Rivestire Vasca da Bagno

Il rivestimento della vasca da bagno è un’operazione abbastanza complessa ma, con alcuni consigli, è possibile anche portarla a termine da soli.

Se vuoi sapere come fare, leggi bene questa semplice e veloce guida, che ti spiegherà tutto, passo dopo passo.

vasca

Occorrente
Filo a piombo
Matita
Righello
Viti
Viti autofilettanti
Pannelli di agglomerato di legno
Tasselli
Angolari
Bolla d’aria
Travetti di legno
Trapano
Piastrelle

La prima operazione che dovrai eseguire è prendere le misure esatte della vasca. Aiutandoti con il filo a piombo, traccia per terra i punti relativi agli angoli della vasca e poi uniscili tra loro, con l’uso di matita e righello. La vasca, per essere rivestita, ha bisogno di pannelli di chiusura, che possono essere di due tipi.

I pannelli di agglomerato di legno sono i più semplici da usare per il fai da te, poi ci sono quelli in muratura, questi pannelli vanno fissati grazie a telai di travetti in legno, uno per ogni lato della vasca. A questo punto, dalla distanza di 3 cm, tracce linee parallele a quelle di prima, partendo dall’angolo interno.

In questo nuovo rettangolo metti i telai, che devi fissare con viti autofilettanti. Costruisci i telai e fissali alla vasca con l’aiuto della bolla d’aria grazie a viti e tasselli e tra di loro con viti e angolari. Infine, puoi terminare il lavoro con la posa in opera delle piastrelle, che di solito sono in ceramica.

Come Rivestire una Poltrona

Per una casa giovane e informale o per chi vuole vivacizzare un ambiente dalla prevalenza classica, ecco alcune soluzioni di arredo, divertenti e pratiche al tempo stesso. Il colore è un elemento fondamentale per arricchire in modo originale e con un semplice tocco le tue poltrone. Non è difficile basta avere buon gusto e seguire questi consigli.

Compra una Winter sofa, cioè una poltroncina con struttura interna in legno, quindi resistente a qualunque evenienza ed esternamente verniciata in acciaio cromato, verniciato e con imbottiture e cuscini in piuma che assicurano morbidezza e comodità. Privilegia uno schienale alto e dalle forme singolari; queste sedute colpiscono per la loro allegria.

poltrona
Rivesti la tua poltrona con morbidi tessuti provenzali rivestiti con decorazioni e disegni in oro o argento, qualora tu voglia dare alla poltrona un tocco di originalità e raffinatezza borghese di fine Ottocento. Rivolgiti a un’ottima sarta ben fornita di qualunque tipo di tessuto che ti consiglierà quello più adatto alle tue esigenze di design. Risulta essere sufficiente che tu abbia le idee chiare sullo stile con cui vorresti arredare la tua poltrona.

Usa dei morbidi pouf colorati che ti consentiranno di poggiare i piedi e ti assicureranno maggiore comodità. Esistono modelli di tutti i tipi e puoi trovarli in qualunque negozio di arredamento. Risulta esser importante che il pouf sia di uno stile, di una decorazione, di un tessuto affine alla tua poltrona per creare un effetto omogeneo ed esteticamente gradevole. L’ideale sarebbero quei pouf che si aprono e che possono contenere oggetti. In questo modo potrai unire l’estetica alla funzionalità pratica, liberando degli spazi e mettendo ordine nel tuo arredo.

Come Fare la Passata di Pomodoro in Casa

Quella che andiamo a vedere oggi è la ricetta della conserva di pomodoro, quella meraviglia culinaria che è alla base di tantissime ricette classiche della nostra cucina,dalla pasta alla pizza, dal pasticcio alla carne alla pizzaiola.

Ma vediamo ora come procedere.

pomodoro

Ingredienti
pomodori San Marzano maturi, 2kg
basilico
peperoncino

Tempo di preparazione: 1 ora

Preparazione
Iniziamo la nostra ricetta partendo dai pomodori, lataveli, tagliateli a metà ed eliminate i semini interni; riponeteli poi in una pentola dai bordi alti e lasciateli in cottura a fiamma moderata finché non si saranno ammorbiditi, ricordandovi di mescolare con un mestolo di legno in modo che non si attacchino.

A questo punto, travasate il tutto all’interno del passaverdura, in modo da formare il sugo che andrete a cuocere all’interno di un pentolino più piccolo, procedete con la cottura fino a quando non vedete che la passata non è diventata abbastanza corposa.
Bisogna segnalare che per chi fa grandi quantità di passata, sono disponibili sul mercato strumenti appositi, relativamente a cui è possibile vedere questa guida sul passapomodoro elettrico pubblicata su questo blog.

Versate, infine, la conserva all’interno dei contenitori precedentemente sterilizzati insieme ad alcune foglioline di basilo fresco.

Chiudete il tutto ermeticamente e lasciate riposare per almeno due settimane in un luogo fresco e asciutto prima dell’effettivo consumo.

Come Rivestire un Termosifone

Una soluzione davvero ottimale ed originale, volta al recupero di un vecchio termosifone, arrugginito ed esteticamente brutto, posizionato sotto una finestra. Come salvare l’estetica della stanza? Riporto in questa guida il procedimento, molto facile e alla portata di tutti.

Recati in un centro di Bricolage e fatti tagliare un pannello MDF (è un materiale che a differenza di altri, a contatto con le superfici calde non si deforma) dello spessore di 1 cm, che sia più alto e più largo di alcuni cm del radiatore da coprire. Prepara la colla da parati, mettendo in una ciotola l’adesivo in polvere (o altro) e l’acqua. Versa lentamente la polvere, mescolando continuamente perchè si sciolga.

termosifone

Fai riposare il composto per qualche minuto. Dal rotolo di carta da parati (lo stesso delle pareti della stanza) taglia due fogli che siano più grandi di una decina di cm dell’altezza del pannello. Rivoltali una alla volta ed applica, sul retro, la colla da parati, dianzi approntata, incrociando le passate di pennello, ora in senso orizzontale, ora in quello verticale. Insisti soprattutto lungo i bordi.

Ripiega i fogli, una volta così impregnati, colla contro colla,in modo da poterli applicare sul pannello. Metti il pannello in MDF sul piano di lavoro e prendi il primo telo di carta. Stendilo dalla parte della colla sul pannello e liscialo il più possibile con le mani, per farlo aderire bene alla superficie. Ripeti la stessa operazione dispiegando e applicando, in aggiunta al primo, il secondo telo.

Devi sovrapporre margine a margine, tale da far coincidere con precisione i motivi decorativi o quant’altro. Poi premi con le dita lungo la sovrapposizione, per renderla il meno visibile possibile. Rivolta il pannello e poni la faccia rivestita verso il basso. Ripiega con accuratezza le eccedenze dei bordi della carta da parato sul retro-faccia del pannello. Premi sempre con le mani per realizzare una buona adesione.

Per appendere il pannello al radiatore, compra due semplici ganci con piattina metallica che fisserai sul retro del pannello, con un bel cordone di colla adesiva Millechiodi. Distribuisci l’adesivo sui supporti, poi applicali in posizione. Attendi il tempo necessario perchè la colla faccia presa e poi sarà semplicissimo appendere il pannello. Basta solamente agganciarlo. Il pannello può essere rimosso dalla sua posizione, ogni qualvolta lo si voglia.