Browse Category: Casa

Come Rifare il Letto

Fai il letto cambiando le lenzuola almeno una volta ogni 15 giorni. Ri-fai il letto tutte le mattine prima di uscire. Pensa a come sarà piacevole arrivare alla sera stanco dopo una lunga giornata di lavoro, e trovare la camera in ordine, con il letto lì ad aspettarti morbido ma composto. Convinci il tuo partner ad aiutarti: è molto meglio fare il letto in due, anziché girarci intorno più e più volte… Apri la finestra e arieggia bene la camera mentre fai o rifai il letto. Se hai un po’ di tempo togli le lenzuola dal letto e disponile vicino alla finestra a rinfrescarsi.

Occorrente per un letto matrimoniale:
Puoi scegliere tra due formule: una giovane e pratica, l’altra tradizionale ed elegante

Formula 1: Per veri esperti in velocità
Un set di lenzuola così composto
Lenzuolo di sotto con angoli
Sacco copripiumino
Due federe per cuscini
Piumone

Formula 2: Per letti impeccabili
Un set di lenzuola così composto
Lenzuolo di sotto
Lenzuolo di sopra
Due federe per cuscini
Coperta
Copriletto

I tempi:
Per due persone
Se si usa la formula “lenzuolo di sotto più piumone più copripiumone”: 15 minuti per fare il letto e 2 per rifarlo
Se si usa la formula “lenzuolo di sotto più lenzuolo di sopra più coperta più copriletto”: 10 minuti per fare il letto e 7 per rifarlo

Stendi il lenzuolo sul letto e fallo pendere dai quattro lati in modo più o meno uguale
Fissa il lenzuolo su un angolo del materasso, stringendo l’elastico
Muoviti lungo il lato del letto rimboccando la stoffa in eccedenza
Tira con energia il lenzuolo fino all’altro angolo, stringi l’elastico e rimbocca
Dall’altro lato del letto impugna bene le estremità del lenzuolo e fissa prima un angolo e poi l’altro

Stendi il lenzuolo sul letto dal rovescio (la parte disegnata o rifinita va verso il basso) e fallo pendere dai due lati in modo uniforme.
Sul fondo del letto infila l’estremità del lenzuolo sotto al materasso. Assicurati che il lenzuolo rimboccato sia sufficiente e sia ben fissato, altrimenti il letto si disfa facilmente (ti possono uscire fuori i piedi al primo movimento brusco!)
Muoviti lungo uno dei due lati stendendo bene il lenzuolo
Passa le mani sulla superficie del letto, eliminando pieghe e difetti. Non fissare il lenzuolo ai lati e nemmeno in alto
Stendi la coperta, eventualmente fissala sul fondo del letto.
Dalla testa del letto ripiega il lenzuolo sulla coperta di circa 60 cm

Infila il cuscino nella federa. Se il cuscino è molto gonfio, impugna forte l’estremità della federa e muovi le braccia su e giù con energia per insaccare il cuscino
Disponi i cuscini sul letto in modo ordinato, e dagli qualche colpetto sui lati per rigonfiarli
Se vuoi proprio un letto perfetto, coprilo con un copriletto, che dovrà pendere in modo uniforme da tutti i lati, senza toccare terra.

Come Preparare Cannelloni con Asparagi

Oggi ci accingiamo a preparare una ricetta classica italiana, una di quelle ricette che immancabilmente le nonne propongono la domenica o nei giorni di festa. Ti darò la ricetta base dei cannelloni e della besciamella, poi sarai tu a decidere se gustarli così semplici oppure con il sugo di carne, di pomodoro, un sugo di pesce. Insomma in questo caso puoi sbizzarrirti.

Occorrente
2 tegline da forno in alluminio di circa 15*20cm
250 g di pasta fresca all’uovo
400 g di ricotta
2 uova
100 g di grana o parmigiano reggiano per il ripieno e altro per la copertura.
500 g di spinaci freschi
Sale e pepe
Un pizzico di noce moscata
Per la besciamella: 1 l di latte
100 g di burro
100 g di farina
Sale e noce moscata

Partiamo dal ripieno, lava bene gli spinaci ed elimina la radice Nel frattempo metti un tegame sul fuoco con acqua salata e una volta che questa inizia a bollire buttaci gli spinaci e lasciali cuocere cinque minuti. Una volta cotti lasciali scolare e strizzali per cercare di far perdere loro l’acqua.

Adesso prendi una ciotola e mettici dentro la ricotta, le uova, il parmigiano e appena saranno raffreddati anche gli spinaci strizzati e tagliati a striscioline. Aggiungi sape e pepe e un pizzico di noce moscata. Amalgama il tutto e metti da una parte. Risulta esser il momento di preriscaldare il forno a 220 gradi.

Risulta essere la volta della besciamella: prendi una pentolina alta e fai sciogliere a fuoco basso il burro poi appena sciolto togli un istante dal fuoco e aggiungi la farina. Mescola bene e rimetti sul fuoco qualche minuto senza fare attaccare il composto alla pentola. Aggiungi ora il latte, un pizzico di sale e la noce moscata, gira spesso fino a che la besciamella non si addensa. Mi raccomando pero’ meglio più liquida che troppo solida, perchè la besciamella tende anche a fuoco spento a addensarsi.

Prendi ora le teglie da forno e ungile, versaci un primo strato della besciamella. Prendi la pasta fresca e stendi il ripieno nel senso della lunghezza, arrotola e metti nella pirofila fino a che c’è posto in unsolo strato. Ricopri di nuovo con la besciamella e aggiungi tanto formaggio. Adesso inforna a 200 gradi per circa 20 o 25 minuti a seconda del forno, magari anche 5 minuti di grill, fino a quando sopra non si forma quella buonissima crosticina. I cannelloni sono pronti.

Come Preparare Cannelloni ai Funghi

I funghi possono diventare anche il ripieno di raffinati cannelloni, sia per il gusto che per l’olfatto, se siete cercatori di funghi usate quelli da voi raccolti, oppure si può ricorrere a funghi coltivati.

Occorrente
Cannolloni già prontiall’uso
500 gr di funghi freschi
5 cucchiai di olio
Prezzemolo
Uno spicchio di aglio
Sale e pepe
Besciamella
Pamiggiano grattuggiato
Burro

In un tegame di coccio aggiungi l’olio e fai rosolare il prezzemolo e l’aglio.Quando questi sono dorati, unisci i funghi (già lavati, mondati e tagliati a a piccoli pezzi). Aggiungi un pò di sale e un pò di pepe a tuo piacimento. Metti il coperchio e lascia cuocere a fuoco lento per circa venti minuti.

Imburra una teglia e prendi i cannelloni pronti all’uso. Quando i funghi sono cotti, aiutandoti con un cucchiaino riempi i cannelloni ad uno ad uno e posizionali l’uno accanto all’altro nella teglia, senza frli toccare tra loro. Versa la besciamella sui canneloni così sistmati e cospargi con abbondante parmigino grattuggiato.

Metti i cannelloni nel forno preriscaldato a 220 gradi. Lasciali cuocere per circa un quarto d’ora, o comunque fino a quando si sarà formata una crosticina d’orata sulla superficie. Lasciali raffreddare e riposare qualche minuto dopo averli tolti dal forno e srervili aggiungendo prezzemolo fresco tritato.

Come Preparare Torta ai Mirtilli

Questa ricetta ti insegna come preparare un buona torta ai mirtilli, è una ricetta da leccarsi i baffi. Ingredienti genuini e naturali sono alla base di questa preparazione che renderà la nostra torta unica nel suo genere. La preparazione non è difficile, basta seguire i miei consigli.

Occorrente
400g. di farina, 200g. di margarina, 100g. di zucchero, 1 vasetto di confettura di mirtilli, latte quanto basta.

Incominciamo a modellare energicamente la nostra farina insieme alla margarina e le uova, sul nostro tavolo da cucina.
Aggiungiamo lentamente anche la confettura di mirtilli e lo zucchero. Se il composto lo vediamo molto duro, aggiungiamo del latte tiepido.
Lavoriamolo un fino a quando vediamo che sia tutto unito, senza che vi siano grumi.

Dopo questo primo procedimento, prendiamo una casseruola che metteremo poi in forno e imburriamola abbondantemente e infariniamola, così eviteremo che la nostra torta si attacchi ai bordi e sul fondo di essa.
Versiamo il nostro composto nella casseruola e sbattiamola sul tavolo così da potersi stendere piana sulla nostra casseruola.

Dopo aver steso l’impasto, mettiamo tutto in forno a 200°c. per circa un’ora, un’ora e mezza.
Controlliamo la cottura della stessa mediante uno stecchino, bucherellando una parte del composto.
Se vediamo che lo stecchino è asciutto, allora la torta è pronta. Aprire un pochino il forno per farla asciugare ancora qualche minuto.
Usciamola dal forno e dopo serviamo.

Come Preparare una Torta al Cioccolato Bianco

Ecco a voi una ricetta che se amate il cioccolato ma in particolar modo quello bianco, vi farà impazzire. Questa è una torta sicuramente non ipocalorica, ma ogni tanto se vi va di fare uno strappo alla regola (e alla dieta!) rimarrete davvero senza parole per la bontà di questo dolce molto elegante.

Occorrente
60 gr di cacao amaro
125 gr di burro
180 gr di zucchero
3 uova
300 gr di farina autolievitante
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
1 dl di latte

Per la glassa
80 gr di zucchero
1 uovo
100 gr di burro
250 gr di cioccolato di copertura bianco
Un pizzico di cremor tartaro
PER LO SCIROPPO
150 gr di marmellata di lamponi
5 cucchiai di liquore al lampone

In una terrina mescolate il cacao setacciato con 125 ml di acqua bollente, in modo da ottenere un miscuglio liscio e omogeneo; lasciate raffreddare. Sbattete il burro nel frullatore finchè non diventa cremoso, aggiungete lo zucchero, poi un uovo dopo l’altro. Amalgamatevi la pasta di cacao; riducendo al minimo la velocità del frullatore, aggiungete la farina setacciata con il bicarbonato, alternandola al latte.

Dividete l’impasto in tre tortiere imburrate e spolverizzate di farina; infornatele e cuocete per circa 20 minuti. Preparate ora la glassa. Versate nel pentolino lo zucchero, 50 ml d’acqua e il cremor tartaro; fateli andare a fuoco dolce sino a che lo zucchero non sarà ben sciolto, e quindi portatelo alla temperatura di 115°C.

Aggiungete questo sciroppo precedentemente ottenuto all’uovo sbattuto: gradualmente, mescolando di continuo finchè il composto sarà a temperatura ambiente. Sempre continuando a sbattere, unite il burro tagliato a dadini e per ultimo il cioccolato bianco, sciolto a bagnomaria con l’aggiunta dell’acqua.

Riscaldate la marmellata di lamponi e unitevi il liquore, mescolando bene. Sistemate il primo strato di torta su un piatto, bagnatelo con lo sciroppo di lamponi e poi spalmatelo con un terzo della glassa al cioccolato bianco; ripetete la stessa operazione con gli altri strati, quindi ricoprite la torta con la glassa, accuratamente. Decorate a piacere.